Chiariamo la differenza tra alcuni termini che potreste incontrare se sentite di avere bisogno di aiuto da un professionista.

Un counselor fornisce assistenza per problemi psicologici ed emotivi di lieve entità.
Un coach accompagna un cliente verso la sua meta.
Questi professionisti danno ai clienti consigli e li aiutano attraverso il colloquio per rimettere la loro vita di nuovo in pista. Ci sono vari corsi che permettono di diventare counselor o coach.
Tuttavia né il counselor né il coach hanno ricevuto alcuna formazione psicologica o scientifica.

Uno psicologo ha completato un lungo percorso di istruzione e apprendistato: 5 anni di formazione universitaria e due tirocini. Questa conoscenza e l’esperienza permettono a uno psicologo di affrontare una gamma di situazioni più vasta di quella di qualsiasi assistente sociale, per essere pronti a valutare le difficoltà del cliente, a riconoscere i disturbi psicologici e fisici contingenti. Non è un caso che a volte il counselor abbia bisogno di uno psicologo per completare il suo lavoro con un cliente.

Inoltre, uno psicologo lavora secondo alti standard etici e professionali di comportamento ed un codice professionale rigoroso.

Dunque:
Uno psicologo può lavorare come counselor or coach.
Un counselor o un coach non possono svolgere il lavoro di psicologo.

La valutazione della vostra situazione è particolarmente importante, essendo il primo passo.
Per queste ragioni la mia raccomandazione è di cominciare con qualcuno nella cui esperienza potete riporre completa fiducia, un professionista che ti può aiutare in modo più completo.

lampione